Le fanfare non sono composte da suonatori professionisti: il bersagliere chiamato a svolgere il servizio di leva, il più delle volte entrava a far parte della fanfara, non avendo altro requisito che la passione per la musica. Questo dava la misura delle difficoltà iniziali e dell'impegno necessario all'addestramento; impegno sorretto dall'orgoglio di essere bersagliere ed in particolare "Bersagliere della Fanfara".

Questo spirito bersaglieresco, nato quasi per caso il più delle volte non si esauriva con il congedo, ma continuava con le fanfare in congedo delle "sezioni bersaglieri". La passione per le "Piume al vento" accompagna per tutta la vita il suonatore. Ed è per questo motivo che molte fanfare in congedo annoverano fra i loro suonatori, persone che hanno oltre settant'anni ancora con il passo fermo e il labbro sicuro.

La fanfara è composta esclusivamente da ottoni, raccolti in quattro classi:

CANTO: Flicornino Mib - Tromba Sib - Flicorni soprani Sib

ACCOMPAGNAMENTO: Flicorni contralti Mib - Tromboni in Sib

PEDALE: Bassi gravi in Fa

CONTROCANTO: Flicorni tenori Sib - Flicorni baritoni Sib (Bombardini)

Questo insieme strumentale limita la possibilità di eseguire brani musicali di ampia stesura, nel contempo però valorizza l'inimitabile fisionomia della fanfara: l'esecuzione al passo di corsa

CAPO FANFARA - FABIO BORRONI

Fabio Borroni - 1° Reggimento Bersaglieri "La Marmora" - 6/96 "

.... Capo Fanfara sei tu, sei l'espressione della gioventù, quando tu passi con la tua schiera trascini tutta la città."

E' il brano dedicato proprio ai capi fanfara sia in armi che in congedo, dove lo stesso capo fanfara viene descritto dalle parole del canto come il bersagliere con sguardo ardente, senza età, con fronte alta e fiato a volontà…

E' sicuramente il modo migliore per descrivere il carisma del Capo Fanfara di Magenta.

Il nostro Capo Fanfara bersagliere Fabio Borroni ha prestato il servizio militare nella fanfara del primo reggimento bersaglieri, raggruppata all’interno della prima compagnia erede del primo battaglione fondato nella caserma Ceppi da Alessandro la Marmora.

Dal 2015 dirige un gruppo di bersaglieri pieni di entusiasmo, con il miglior spirito Bersaglieresco valorizzando il nostro modo di essere, sia in Italia che nelle manifestazione internazionali.

CANTO

Bers. Alessandro BERGAMASCHI - 27° Btg. Bers. Aviano - 8/77

Samuele BERGAMASCHI

C.M. Bers. Pietro CODAZZI - 10° Btg. Bers. Bezzecca - 12/80

Simone FACCENDINI

Lorenzo FERRARIO

Matteo FIOLETTI

Bers. Luciano LANDINI - 2° Btg. Gorvernolo - 7/87

Bers. Alessio MARCHESE - 28° Btg. Bers. Oslavia - 8/86

Fabio PORTA

Marco PORTA

C. Bers. Marco RESTELLI - 18 Btg. Bers. Poggio Scanno - 9/ 81

Simone ROBBA

Bers. Andrea STOCCO

Lorenzo SBLENDORE

C. Bers. Graziano TONUSSI - 10° Btg. Bers. Bezzecca - 9/90

Bers. Alberto ZARDONI - 3° Reg. Bers. Goito- 5/97

ACCOMPAGNAMENTO

Bers. Vincenzo COLOMBO - 2° Btg. Bers. Governolo - 5/81

Bers. Luigi MANGIAGALLI - 8° Reg.

Bers. Gregorio MERCURIO - C.a.r.t.c. Miano 

Bers. Luigi MERLOTTI

Valentino RESTELLI

Bers. Attilio VALENTI - 1° Btg. Bers. Ariete -

PEDALE

Matteo CATALDI

Bers. Luigi DE ZUANI - 27° Btg. Bers. Jamiano - 7/84

Marco GIACINTI

Bers. Dario GRASSI - 3° Reg. Bers. Goito - 4/86

Cesare MARINONI

Alessandro PELIZZARI

CONTROCANTO

Stefano FIOLETTI

Lorenzo FORONI

Gabriele CARSENZUOLA

Angelo DI PASQUALE

Gabriele MAGON

Bers. Roberto POZZI

Bers. Giorgio PADOVAN - 1° Reg. Bers. La Marmora

Bers. Cesare RAINOLDI - 28° Btg. Bers. Oslavia - 1/87